martedì 23 dicembre 2008

Natale

Giada,
il nostro Natale è il tuo "ooooh!" quando scesa dal lettino hai trovato un albero pieno di luci e colori, ed è Natale quando ci chiami e ci spingi sotto l'albero per accarezzare le decorazioni, e non quella in basso, quella più in alto.. che ci vuole quasi la sedia Natale è rincorrerti con la macchina fotografica nel tentativo di riuscire a scattarti qualche foto con il berretto rosso, ed è Natale anche vederci bisticciare per scegliere il tuo dono.
Natale è da sempre chiedere qualcosa ma cosa chiedere di più, il nostro Natale è tutti i giorni nel tuo sguardo e nelle tue risate e nella continua felicità che ci doni.
Natale quest'anno è quel vuoto finalmente riempito da te e non troviamo le parole per dire grazie di tutto questo, perché le parole non bastano.
Natale è ricordare tutte le persone che ci sono accanto, che portiamo nel cuore e a cui auguriamo ogni bene.
Natale è l'augurio di tutto questo a tutti quelli che stanno ancora aspettando.






Buon Natale a tutti quanti da Gigi e Cri e naturalmente dalla nostra Giada Nghiem.

domenica 7 dicembre 2008

E sembra ieri

Sai Giada... da un anno continuiamo a dirci che ogni Natale sarà ancor più speciale, perché in questo periodo ricorderemo di averti conosciuto.
Oggi ricorre l'anno dall'abbinamento, il tempo sembra volato ma il ricordo è nitido, forte, non si è attenuato: sarà stato il quotidiano ripensarci, ogni volta che ti guardiamo.
L'adozione è caratterizzata anche da questo aspetto, la bellezza di avere tante date da festeggiare, i singoli passi che ci portano ad abbracciare i nostri bimbi, ognuno con un significato particolare, forse perché ogni tappa è stata una grande conquista. Per noi l'abbinamento ha rappresentato il momento di rottura fra un'idea, una speranza, la fatica dell'attesa e la certezza di essere diventati finalmente mamma e papà.
Un'emozione talmente travolgente che ha marchiato a fuoco la memoria, tanto intensamente che ricordiamo ogni singolo scampolo di quella giornata, se mi impegno penso di riuscire a risentire anche il rumore dei battiti del cuore.
E da quel momento le emozioni sono state veramente un fiume in piena inarrestabile, c'è stata l'attesa della partenza, il timore e la gioia inimmaginabile dell'incontro, la felicità del ritorno: insomma il nascere e il crescere della nostra nuova famiglia.
Ed ora procediamo di gran carriera e a quel faccino imbronciato della foto giunta da così lontano si sono sostituiti un'infinità di sorrisi, strilli, capricci, corse.


un anno fa ....................e oggi









Noi da sempre poltroni, adesso corriamo, altroché se corriamo, ma il riposo migliore è quel ritornare la sera a rotolarci tutti insieme sul tappeto prima di accompagnarti a fare la nanna.


Ti osserviamo crescere serena, ogni giorno porta una novità, una scoperta. Sei vanitosa, dolce, affettuosa, qualche volte testarda, qualche volta capricciosa, ma sempre e comunque la nostra grande piccola stella, da coprire di baci.
Mamma e Papà che da un anno ti amano infinitamente e sempre di più.


video
Lo spumino è mio e guai a chi lo tocca

video
Giro di giostra.