venerdì 18 gennaio 2008

Hannoi secondo giorno (-3 all'incontro)

Istantanee del viaggio verso HANOI.

Qui siamo all'areoporto di Singapore, che più che un aereoporto sembra un Hotel a 5 stelle. Alla faccia. Notate il sorriso di Luigi dopo che ha ritoccato terra. Poi dopo 2 ore ha smesso nuovamente di ridere.





Oggi
Ci siamo trasferiti all'Army Hotel.
Mattinata ancora piuttosto fredda (15 gradi), le previsioni annunciano più caldo a partire da domani. C'è uno smog allucinante che prende alla gola, la sensazione è quella di stare a pochi centimetri da un tubo di scappamento.
Abbiamo fatto alcune spese: biberon, pannolini, qualche vestitino, latte e acqua per la pupa. I prezzi sono veramente modici (l'Euro in questo momento è fortissimo), per cui, come tanti altri, anche noi vi consigliamo, quando partirete di limitare le cose portate da casa all'essenziale, i negozi ci sono e si trova praticamente di tutto. Ogni tanto spuntano nuove coppie adottive, questa mattina abbiamo incontrato due coppie, una di Ariete con bimbo italiano (?) di 3 anni e bimba viet piccolissima, e una NAAA con bimbo viet di 8 anni, che però non sono qui all'Army ma nell'hotel di fronte, il MOD.
Hanno adottato entrambe in una provincia a 600 km da Hanoi, e si sono pappati 9 ore di treno andata, gli hanno consegnato i bimbi, hanno dormito lì, il giorno dopo cerimonia e poi 10 ore di treno al ritorno (compresa cuccetta notte). Diciamo che li abbiamo visti molto provati ma anche mooolto felici.

Pillole..

Il traffico

Solo per darvi un'idea, qui siamo davanti all'Opera House. Ovunque il sottofondo di "strombazzate" è costante dalla mattina a sera inoltrata....

video

Tecnica di attraversamento delle strade. Aspettare? Sì domani! Si inizia ad attraversare con prudenza ma senza fermarsi, loro "strombazzano" , tu li guardi, loro ti studiano, scelgono la traiettoria migliore e ti schivano..tutto qua. Basta imparare la tecnica.


I luoghi

Di fianco all'Hotel deve esserci un "municipio" o casa del popolo, escono in continuazione coppie di sposi molto carine con parenti al seguito molto pittoreschi.
Come sono pittoreschi i mestieri di strada. Ovunque sui marciapiedi trovi venditori di ogni tipo di merce (dai frutti strani alle sigarette), ristoranti di strada, riparatori di bicicletta, fioristi, barbieri e chi più ne ha più ne metta.
Non ci si può permettere di fermarsi un attimo perchè subito qualcuno ti avvicina per offrirti un passaggio in risciò o in moto, sigarette ed addirittura di cambiare soldi. Oppure ti salutano senza motivo o ti sorridono per strada..boh!

Adesso un indovinello..
Cosa c'è di strano in questa foto?



E' un barbiere va beh! Ma indossa il casco..mumble mumble..praticamente il tipo è arrivato di "rincorsa" con la moto, e pur di non perdere il cliente, si è messo all'opera senza togliersi nulla. Dopo si è rilassato..



Girovagando abbiamo così consumato anche questa giornata..e siamo a meno due. Coraggio.
Baci.
Cristina e Luigi.

3 commenti:

concy75 ha detto...

che bello descrivi molto bene...sembra di esser lì con voi.....un abbraccio dai che ci siamo!

Anonimo ha detto...

Qui in Italia sono le 16.15 mi sto preparando per andare a lavorare ma, ho avuto modo di leggere le vostre pillole (vere e proprie epistole) sul viaggio e dintorni.Il modo di attraversare la strada mi ha fatto ricordare Roma, allora è proprio vero che tutto il mondo è paese.Noi non abbiamo molto da raccontere, stiamo tutti bene...Mi chiedevo se per caso nella valigia(set completo) che vi siete portati dietro ci fosse posto per qualche foulards per la zia di Giada. Vi abbraccio baci Sabry anche zio Roby saluta...A presto sempre su questo canale

Antonio ha detto...

Ciao ragazzi, sono passati due giorni da quando abbiamo cominciato questa avventura che ci portera' ad incontrare le nostre bimbe Giada e Francesca!!!
Siamo contenti di condividere con voi questi momenti e speriamo di condividerne altri in futuro!
Ancora un po di pazienza....ci siamo quasi!
Tony & Milena