martedì 29 gennaio 2008

Prima settimana

La nostra famiglia compie una settimana. Sette giorni intensi ed emotivamente coinvolgenti. E' veramente sorprendente accorgersi di quanto la luce negli occhi di nostra figlia cambi di giorno in giorno. Guardandole lo sguardo ci accorgiamo che allo stupore iniziale, piano piano si è sostituita la curiosità e la serenità, e ci è mancata la terra sotto i piedi, quando ci siamo accorti che uscendo di stanza, anche solo per andare in bagno, ci ha cercato con lo sguardo, e riapparendo ci ha rimandato un sorriso e un gorgheggio di gioia.
E riuscite ad immaginare le nostre facce, quando piano piano ha cominciato a sfiorarci il volto con le sue manine, o a dimostrare più interesse per le nostre mani anzichè giocare con i vari pupazzetti portati da casa.
Parlare con le mani, con le carezze vale più di mille parole e questa regola vale ancora di più in questo caso, visto che comunque siamo stranieri alle sue orecchie.




Cristina non lascia Giada un minuto, nella sua dolcezza ogni tanto mi dice:"Tienila tu", come se io me la prendessi per il fatto che con Giada sta con lei, se lo dico è solo uno scherzo, lei sa quanta gioia io possa provare nel vedere giocare le mie donne, nell'assistere alle crisi di "mammite" della piccola, perchè sono i tasselli della nostra famiglia che stanno andando al loro posto.
Di mio mi godo le passeggiate, Giada adora girovagare per la città accoccolata nel marsupio, alternanando momenti di curiosità a paciose dormite, e così facendo, ci permette di continuare a fare i turisti, cercando, tempo permettendo, di far trascorrere velocemente, le ultime giornate che ci separano dal ritorno.

video
Beccatevi la "vanitosona".

Ed ora vi presento alcune altre stelle del nostro firmamento..in centro KIM con la sua mamma, a destra LISA con il papà.


Solo per darvi un'idea della temperatura esterna, qui siamo a pochi passi del Lago con la Pagoda,
notare piumino e sciarpona..ai nostri mugugni i locali hanno risposto che è più di un decennio che non è così freddo..OK basta dovevamo arrivare noi.



E ora girovaghiamo:


Mercato zona quartiere vecchio..ciccia sui banconi (non chiedetemi di che cosa)

Frutta strana


Venditori per strada..praticamente ovunque



Opera House..ripresa da un risciò..va beh abbiamo provato anche quello..non ce la facevamo più a camminare e GIADA non si è nemmeno svegliata..noi in compenso SI' visto il traffico.
(Che due genitori sciagurati..)

Gigi, Cri e Giada.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

ma quant'è forte! con la sua manina appoggiata alla guancia....si, è proprio una vanitosona! E gli elastici ai polsi...fantastici!
quindi siete prossimi al rientro? Bè, almeno non avrete un grosso sbalzo di temperatura...da quel che vedo più o meno le temperature sono quelle!
Buon proseguimento!!! ciao, Silvia.

alessia ha detto...

CIAO RAGAZZI FINALMENTE RIENTRATE A CASA TUTTI INSIEME! IMMAGINO LA VOSTRA EMOZIONE .
VI ABBRACCIO E BACIONI A GIADA E' DAVVERO BELLISSIMA.

Sonia ha detto...

E' solo l'inizio per questi splendidi momenti....
Buon proseguimento per l'ultima giornata in vietnam e soprattutto buon viaggio !!!!!
Baci.