mercoledì 30 gennaio 2008

Il nostro mattino

Gigi scrive:
Hall dell'hotel deserta, fra poco arriva la solita tipa della reception che mi caccia via, alle 24.00 all'Army tutti a letto.
Rimangono poche ore all'inizio del viaggio di rientro in Italia. Ancora una volta si accatastano emozioni e adesso anche i ricordi. La voglia di riabbracciare i miei cari e di presentare anche a loro la nostra bambina tanto attesa è fortissima, e sarà festa grande.
In fondo però affiora tanta malinconia, intensa e che non riesco a negare, quel senso di aver visto e fissato solo un centesimo di tutto quello che ci sarebbe piaciuto conoscere di questo paese, per poterlo raccontare a Giada, per potergli parlare delle sue radici. Mi intristisce dire di non aver mai visto il sole in questa città, però è andata così.
L'arrivo di Giada è stata una folata di vento in quella stanza in fondo al cuore in cui si erano accatastati fatica, speranze, viaggi, cadute, attese.. la polvere del nostro percorso adottivo. Adesso c'è aria nuova, fresca, cristallina.
Penso di aver goduto ogni minuto di questa avventura in modo pieno ed assoluto, come non avrei mai immaginato: io e Cri siamo felici, spudoratamente felici.
E' sicuramente solo l'inizio della nostra avventura di genitori, ma finalmente posso sperare che i sogni che ostinatamente ricacciavo dentro per non farmi male, adesso li posso tirare fuori. E allora immagino le passeggiate in bici con Cri e Giada in primavera, i risvegli nei giorni di festa, i giochi con i Nonni e gli Zii, i nuovi e i vecchi amici insieme con noi a festeggiare, il frastuono nella nostra casa fino ad oggi troppo silenziosa, le risate, i muri da manine macchiati, le impronte sui mobili, i giocattoli sparsi ovunque, il Natale, le Vacanze.
E' vero ci saranno anche problemi, ma adesso ho solo voglia di tutti i miei sogni, le ombre giungano alla sera, per noi è solo un ridente e splendido mattino.
A tutte le coppie che stanno affrontando questo percorso: non demordere MAI, coraggio siamo con voi.
Buona notte a tutti e grazie dal profondo del cuore per esserci stati così vicini.
Vado a vedere cosa stanno combiando le mie donne.
Vi lascio con due foto: la prima è quella dell'abbinamento consegnataci il 7 Dicembre 2007, per capirci quella consumata sotto l'albero di Natale a furia di carezze, la seconda l'ho scattata poco fa in camera, prima della nanna, la differenza e che la protagonista adesso la posso consumare di baci.....


La foto dell'abbinamento


Giada Oggi
Ci risentiamo da casa.
Gigi.



12 commenti:

Anonimo ha detto...

La cosa piú bella é poter essere spudoratamente felice! Godetevi la vostra felicitá e che possa durare per tutta la vita!
Grazie per aver condiviso con chi non conoscete questo meraviglioso viaggio!
Vi auguro un buon viaggio e un bacione particolare alla piccola Giada!
un abbraccio
Martina e Andreas (soleesorrso)

Anonimo ha detto...

Ancora una volta leggo le vostre parole e mi commuovo...
Anche se non c'è stato il sole in questi giorni ad Hanoi i vostri visi splendevano di una luce radiosa, e questa è la luce che rischiarerà i vostri giorni e scalderà i vostri cuori per sempre.
Buon rientro a casa e se vedete Bobo raccomandategli di tenere d'occhio la nostra bambina e magari se ci riesce di farle anche una foto!!!
A presto, Baci
Veronica e Alessandro

Anonimo ha detto...

Ultimo post di un'esperienza bellissima anche per noi che l'abbiamo vissuta da tanto lontano. E' rivolto direttamente a te Giada affinché tra qualche anno tu possa rileggere quanto sia stato entusiasmante il tuo arrivo. Ti confido un segreto: hai dei genitori forti, testardi, coraggiosi, divertenti ... e con un mucchio di altre qualità che scoprirai col tempo. Ciao bellona, grazie dei bei giorni che ci hai dato fino ad oggi e di tutti quelli in cui ti vedremo d'ora in poi ... sono certo che saranno fantastici.

Sono contento.

Ago.

alessia ha detto...

GIADA SEI MERAVIGLIOSA!TANTI AUGURI SIETE DAVVERO UNA BELLISSIMA FAMIGLIA

Sonia ha detto...

Ciao bellissimi!
E' un piacere leggervi e vedervi!
Finalmente vi potremo riabbracciare! E vi vedremo in 3!!!
Ringrazio per le emozioni che ci avete fatto vivere di ora in ora...
Baci a tutta la famiglia Sintoni!
P.S.: la luce nei vostri occhi... è incredibile!

Federica ha detto...

Buon rientro ragazzi.
Che dirvi, grazie per aver condiviso con noi la vostra avventura in Vietnam. E' difficile lasciare un commento che descriva le emozioni provate nel leggere il racconto di questo vostro bellissimo viaggio; siete stati fantastici.
Penso che Giada non potesse essere più fortunata; avrà due genitori splendidi.
Vi auguro tutto il bene possibile.
Federica
(collega)

Eli ha detto...

Grazie di cuore a voi x le emozioni che siete riusciti a trasmetterci!
Buon rientro!
Noi qui vi aspettiamo!
Ciao Eli

Anonimo ha detto...

Non si trovano parole che possano esprimere le emozioni e le sensazioni che ci avete fatto provare.
Godetevi davvero il vostro sogno.
Grazie per aver ricordato noi coppie che ogni giorno aspettiamo con ansia e angoscia la fatidica telefonata che ci porta ad una nuova rinascita.
Avete ragione, credo valga proprio la pena di vivere un percorso cosi difficile perché guardando i vostri occhi e leggendo le vostre parole, penso che il frutto di tutto ciò sia un dono divino!

Vi aspettiamo.
Ciao Giada, sei favolosa!
kikka

Anonimo ha detto...

Giada è bellissima e voi due anche ... belli sereni e felici... sono ancora commossa ... buon rientro e un abbraccio a tutti e 3... elisa c.

Sonia ha detto...

Altro commento....
direte... ma che palle!!!
Ma non posso resistere.... mi sto guardando la foto di Giada col pigiamone! E' un amore... splendida bambina!
un abbraccio!

claudio ha detto...

Ora dovreste essere, finalmente in tre, sull'aereo, quindi lo leggerete da casa per cui vi dico:
Ben arrivati e tanti sinceri auguri alla vostra famiglia per questo nuovo inizio!
Un abbraccio a mamma e babbo ed un bacetto alla piccola
Claudio

PS: mi raccomando non dimenticate di passare dal III piano

Anonimo ha detto...

sono le 22 italiane di giovedi' 31 gennaio, vi immagino sull'aereo e vi auguro un buon volo di rientro. Enrico Girardi